Editorial

Editorial #1

We may earn money or products from the companies mentioned in this post.

Dicembre è il mese della corsa ai regali, quel frenetico via vai per negozi alla disperata ricerca del regalo perfetto, speciale. La città è invasa dalle luci, dal profumo di castagne e cioccolata calda. Ovunque sei circondata dal suono famigliare delle canzoni natalizie che ti fanno sentire a casa in ogni parte del mondo. Sul calendario dell’Avvento si fa il conto alla rovescia, scartando un cioccolatino al giorno, in attesa delle ferie, dei cenoni, di rivedere la famiglia.

December is the month of rushing for the gift shopping, that hectic coming and going to shops to find the perfect present, the special one. The city is occupied by lights, by the scent of chestnuts and hot chocolate. Everywhere you are surrounded by the familiar sound of Christmas songs that make you feel home in every part of the world. You are doing the countdown on the Advent calendar, unwrapping one chocolate per day, waiting for holidays, feasts, for seeing your family again.

Dicembre è un mese speciale per me non solo per le festività e per il mio compleanno, ma anche perché festeggio l’anniversario con la persona più speciale del mondo. È un susseguirsi di festeggiamenti che mi mette un gran buonumore e mi fa guardare all’anno che verrà con grande positività e ottimismo.

December is a special month for me not only because of the holidays and my birthday but also because I celebrate the anniversary with the most special person in the world. It’s a sequence of celebrations that makes me in a good mood and makes me look at the coming year with positivity and optimism.

Dicembre è il mese delle sorprese, una ricorrenza per coccolare le persone care, togliersi qualche sfizio o forse semplicemente per cogliere l’occasione e dire finalmente quel “Ehi, ti stavo pensando, questo è per te”.

December is the month of surprise, a recurring event to cuddle significant people, to spoil yourself, or simply to take the chance to say that “Ehi, I was thinking about you, this is for you”.

Credo che non ci sia niente di più bello che dire a qualcuno quanto lo amiamo con una lettera, una cena romantica, un buon libro o un viaggio a sorpresa. Credo che la parte più bella dei regali sia il momento degli abbracci quando ci si prende qualche momento per essere grati alla vita di avere le persone care da amare, coccolare o a cui far sapere quel “Ehi, ti stavo pensando. Per me sei speciale”.

I think there is nothing more beautiful than saying to someone how much we love him with a letter, a romantic dinner, a good book, or a surprise trip. I believe that the most amazing part of presents is the moment of hugs, when we take a minute for being grateful to live, to have significant people to love, cuddle, or to say “Ehi, I was thinking about you. You are special to me.”

Quello che ho cercato di fare negli ultimi mesi è concentrarmi su ciò che mi portava gioia, amore e gratitudine. Al primo posto della lista c’è sempre “Grazie per le persone che amo”. Ho iniziato a ritagliarmi il tempo per dire Mi manchi, Ti amo, Ti stavo pensando. E credo che quei sorrisi, quell’amore, siano il regalo più bello che potessi chiedere a questa vita non solo per dicembre, ma per tutti i mesi dell’anno.

What I tried to do in these past months is focusing on what brings me joy, love, and gratefulness. In the first line of the list, there is always “Thanks for the people I love”. I started to take the time to say I miss you, I love you, I was thinking of you. And I think that those smiles, that love, are the best present I could ask for not only in December but in each month of the year.

There are no comments

Join the conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *