Lifestyle

Body: how I lost over 10 kg

We may earn money or products from the companies mentioned in this post.

Il rapporto con il mio corpo ha vissuto molti alti e bassi fino a quest’anno, quando ho deciso di prendere in mano la situazione e iniziare una trasformazione.

I’ve always had a difficult relationship with my body with many ups and downs until this year when I decided to start a transformation.

Dicembre 2019

Let’s start from the beginning

Sin da piccola ero sempre la bambina cicciottella, maldestra, timida e insicura. Crescendo ho cercato di trasformare tutte queste mie caratteristiche in ironia, ma poi mi guardavo allo specchio e vedevo solo ciò che non andava in me. Andare a provare un paio di pantaloni era una tortura, e volevo solo affettarmi via tutto ciò che non mi piaceva.

Since I was a kid, I was a puffy, clumsy, shy, and insecure girl. Growing up, I tried to switch all these features into irony, but then I looked myself at the mirror and I saw all the bad things. Going to try a pair of trousers was torture, and I only wanted to cut out all the things I disliked of myself.

Ma nonostante ciò, fortunatamente non ho mai sofferto di alcun disturbo alimentare. Semplicemente usavo il cibo come valvola di sfogo delle mie emozioni, belle o brutte che fossero

Even though, I’ve never suffered from an eating disorder (luckily). I just saw the food as a unload valve of my emotions, good ones, and bad ones.

What happened

Quest’anno ho iniziato una trasformazione del mio corpo perché nella mia mente si è delineata la persona che desidero essere e non vedevo l’ora di incontrarla, di vederla allo specchio.

This year I started a transformation of my body because the person I dream of took shape in my mind, and I couldn’t wait to meet her, to see her in the mirror.

Tutto è iniziato da un bellissimo luogo di incontro chiamato Instagram, dove ho iniziato a seguire Giorgio Merlino e Veronica Ferraro, che mi hanno fatto scoprire che il cibo deve diventare un amico per il corpo non la sua arma di distruzione. Grazie alla loro positività e al loro programma di Online Coaching di Don’t Judge My Journey, ho iniziato a comprendere il mio corpo, ad apprezzarlo e a rispettarlo.

Everything started from a beautiful meeting place called Instagram, where I started following Giorgio Merlino e Veronica Ferraro, who taught me that food has to be a friend for the body, not its destruction weapon. Thanks to their positivity and their Online Coaching from Don’t Judge My Journey, I started understanding my body, admiring it, and respecting it.

View this post on Instagram

The online coaching is finally out. Link in bio🔥

A post shared by DONTJUDGEMYJOURNEY (@dontjudgemyjourney) on

What did I do with my body?

Devo confessare che in questo percorso ho avuto tantissimo supporto dalle persone che amo, da due professionisti pazienti e competenti che mi hanno aiutata nella parte tecnica e mi hanno guidata passo passo.

I confess that I had so much support from the people I love, and from two experts extremely patient and competent that helped me with all the technical stuff and led me throughout each step.

Ho iniziato a mangiare bene e in modo bilanciato. Ho seguito i consigli per un allenamento produttivo e costante. Ma soprattutto, ho iniziato ad ascoltare il mio corpo. Ogni segnale, ogni piccola variazione è stata accolta come un piccolo passo verso la versione migliore di me stessa.

I started eating well and balanced. I followed the suggestions for productive and constant training. But mostly, I started listening to my body. I embraced each signal, each change as a little step towards the best version of myself.

Spero che questa piccola introduzione vi sia piaciuta. Se vi interessa saperne di più, fatemelo sapere nei commenti e vi racconterò la mia storia.

I hope you like this little introduction. If you liked it and you want to know more, let me know in the comments, and I’ll share my story.

There are no comments

Join the conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *